Pronti gli stanziamenti IPCEI e Brevetti

prestito rappresentato da passaggio di banconote da una mano all'altra

Continuiamo ad occuparci, in questi giorni, delle misure economiche stanziate dal Governo per il rilancio delle imprese italiane messe in crisi dalla pandemia.
Tra i settori ritenuti di valore strategico in ambito nazionale ed internazionale vi è quello dell’innovazione e della ricerca, in diversi campi.

Fondo IPCEI

A partire dal mese di settembre 2021, in particolare, le imprese italiane interessate potranno richiedere le agevolazioni previste con gli stanziamenti a carico del Fondo IPCEI, sigla per indicare gli Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo, le cui risorse sono gestite dall’Agenzia INVITALIA per conto del MISE, Ministero dello Sviluppo Economico. 

I settori al momento considerati per le agevolazioni sono quelli delle batterie, per un valore complessivo di 1 miliardo di euro, e della microelettronica, per un ammontare complessivo di circa 700 milioni di euro.

In particolare, gli stanziamenti sono così suddivisi:

  • IPCEI Batterie 1: 473,35 milioni di euro per sostenere progetti e attività finalizzate a introdurre tecnologie altamente innovative e sostenibili lungo l’intera catena del valore delle batterie agli ioni di litio, con l’obiettivo di migliorare le caratteristiche di durata, i tempi di caricamento, la sicurezza e la compatibilità ambientale dei nuovi prodotti in linea con i principi dell’economia circolare;
  • IPCEI Batterie 2: 533,6 milioni di euro per sostenere progetti e attività finalizzate alla ricerca e sviluppo della produzione di materie prime, celle, moduli e sistemi di batterie elettriche su larga scala per il settore industriale italiano ed europeo;
  • IPCEI Microelettronica: 325,85 milioni di euro, che si aggiungono ai 410,2 milioni di euro già programmati, per realizzare e sviluppare tecnologie e componenti microelettroniche innovative nei settori dei chip efficienti sul piano energetico, dei semiconduttori di potenza, dei sensori intelligenti, dell’attrezzatura ottica avanzata e dei materiali compositi.

Fondo Brevetti

A partire dal 28 settembre 2021, inoltre, sarà possibile presentare la domanda per gli incentivi sui Brevetti, con un nuovo finanziamento di 23 milioni di euro previsto dal Decreto Direttoriale Mise del 13 luglio 2021, finalizzato a sostenere la competitività delle Pmi attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione;
  • Organizzazione e sviluppo;
  • Trasferimento tecnologico.

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale del valore massimo di 140.000 euro, fino ad esaurimento fondi.
Anche in questo caso le domande dovranno essere presentate ad INVITALIA, che provvederà alla valutazione in ordine cronologico.

pubblicato il 27/08/2021

A cura di: Daniela D'Agostino

Parole chiave
MISE, INVITALIA, Fondo IPCEI
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
ARTICOLI CORRELATI

pubblicato il 8 giugno 2022

pubblicato il 10 novembre 2021